Sei quello che mangi: nutriti di germogli

Germogli

Diversi anni fa, questa affermazione avrebbe avuto il sapore nostalgico del “new age”, teorie strampalate uscite da qualche gruppo di fanatici sfaccendati.

Oggi non è più possibile liquidare questa frase con facilitò, ignorarla forse, negarla è divenuto impossibile.

Gli studi abbondano, gli articoli riempiono le riviste scientifiche e si possono vedere documentari che illustrano come diverse patologie croniche siano strettamente legate al tipo di alimentazione.

Carni rosse, zuccheri bianchi, farine raffinate, alimenti conservati sono stati messi al bando dalle più importanti organizzazioni mondiali nel campo della salute come OMS (organizzazione mondiale della sanità) e il WCRF (fondo internazionale sulla ricerca del cancro nel mondo).

Qui trovi il decalogo divulgato dal WCRF. Clicca qui

Ecco un alimento che è un puro concentrato di salute per il tuo organismo: stiamo parlando dei germogli.

La cosa eccezionale è che con poco puoi farli a casa tua, riscoprendo la magia del cibo sano preparato a casa tua con poco, pochissimo sforzo e grandissimi benefici.

Germogli

Rappresentano la migliore e più economica fonte di integrazione di vitamine, enzimi e minerali. Tutti i cereali, i semi e i legumi sono per te possibili germogli da consumare sui tuoi piatti.

Quando fai germogliare un seme, vai a migliorare in modo esponenziale le sue proprietà nutrizionali. I germogli a differenza degli ortaggi raccolti, non perdono col tempo la loro ricchezza alimentare, perché finché non li cogli da consumare al momento, sono vivi!

Ecco cosa mangi con un germoglio

  • VITAMINE: rispetto a quelle contenute nel seme, nel germoglio di moltiplicano fino al 1000% e oltre.
  • PROTEINE: arrivano ad essere fino al 30-35% del germoglio e sono ad alta digeribilità perché presenti in forma semplice di singoli aminoacidi
  • AMINOACIDI: presenti in alta concentrazione e in alcuni semi come gli alfalfa (erba medica) arrivano ad essere disponibili tutti e 8.
  • ENZIMI METABOLICI: fondamentali per la sintesi e trasformazione cellulare.
  • SOSTANZE ALCALINE: i germogli sono alcalinizzanti e utili quindi per la prevenzione di tutte quelle malattie che si producono in condizioni di acidificazione dell’organismo.

Quanto costa il germoglio?

Per fare germogli freschi a casa tua ti bastano pochi euro e con un germogliatore (clicca qui per il nostro germogliatore) puoi realizzare uno spettacolare centro tavola con i tuoi germogli sempre freschi. Dal tuo orto alla tavola con il semplice gesto di cogliere il germoglio.

È divertente e istruttivo per te e la tua famiglia vedere giorno dopo giorno i tuoi germogli prima germinare e puoi crescere. Ogni seme, legume o cereale produce un germoglio diverso in estetica e proprietà.

Quanto tempo ci vuole?

Generalmente bastano dai 3 ai 5 giorni per avere pronti i tuoi germogli.

Insomma cosa aspetti, inizia subito questa salutare avventura, acquista il tuo germogliatore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.